C’è dell’altro…

papafrancesco

Io sto con il Papa.
Perchè sono un cattolico semplice, senza aggettivo.
Equidistante dai cattolici morali e moralisti e da quelli tutti schiacciati sul sociale e che annacquano il vino.

Stavo con Giovanni Paolo II quando tutti lo attaccavano da una parte e dall’altra per le sue posizioni intransigenti su guerra e aborto (che poi, partono dallo stesso principio di salvaguardia della dignità di ogni persona umana)…

Sono stato con Benedetto XVI anche e, soprattutto, quando mi ha fatto soffrire con le sue (allora incomprensibili) dimissioni…

Ora sto con Francesco, che è diventato il bersaglio preferito di prelati rancorosi e poco misericordiosi…

Le situazioni sono talmente complesse che chi cerca di risolverle con i dossier mostra chiaramente che, dietro, c’è dell’altro.
C’è un mondo, esiguo, ma molto più rumoroso che cerca di distruggere l’immagine di un Papa che si dà in pasto ogni giorno. E non gliene frega nulla della Chiesa, dei piccoli che possono essere confusi in questo marasma di critiche e di attacchi.

No, l’importante è il potere. E’ il dopo Francesco. E’ la politica.

State sereni: ameremo anche il prossimo Papa, chiunque esso sia. Ma non lo decideranno mai con questi giochetti.

C’è dell’altro. Molto Altro.

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

I commenti sono chiusi.